fbpx

Il mio laboratorio d’Arte per trasformare il quotidiano.

Artistante, laboratorio artistico di pittura e tessuti stampati, pattern design, pittura contemporanea. Artista Toscana, arte contemporanea italiana, artigianato artistico made in Italy
Artistante, laboratorio artistico di pittura e tessuti stampati, pattern design, pittura contemporanea. Artista Toscana, arte contemporanea italiana, artigianato artistico made in Italy
Artistante, laboratorio artistico di pittura e tessuti stampati, pattern design, pittura contemporanea. Artista Toscana, arte contemporanea italiana, artigianato artistico made in Italy

“Ad Opera d’Arte”

Che esistano molti modi di cercare la felicità è plausibile, ma non tutti hanno lo stesso successo. Nel mio laboratorio ne ho messo a punto uno che testo ogni giorno e, dopo diversi tentativi, fallimenti e successi, posso dire che è fra quelli sicuramente efficaci. 

È l’unico? Non posso esserne certa, ma sono certa che questo funzioni. 

Accessori che sono riproduzioni artistiche

Il motore di tutta la mia attività è la pittura.

Gli accessori che produco sono concepiti come stampe fine art di un’opera pittorica, quindi ne hanno le caratteristiche:

Stampa definita, curata nei dettagli per corrispondere all’originale.

Tiratura decisamente limitata:  dai 10 ai 50 esemplari.

Confezione artigianale: gli accessori vengono confezionati da me e della mia sarta di fiducia con cura e attenzione per i materiali. Scelgo tessuti naturali di alta qualità, preferibilmente con certificazioni Bio e GOTS che ne garantiscano la sostenibilità.

Dalla pittura alla stampa su tessuto

Nel mio modo di approcciarmi alla pittura, dipingere non è un atto compulsivo, dettato da un’istantanea ispirazione, ma un processo di progettazione e apprendimento che rielabora in continuazione il proprio prodotto, confrontandosi con l’esterno. 

Le tele e i disegni non nascono già destinati alla stampa su tessuto, ma vengono riadattati a seconda dei casi e solo per un limitato numero di oggetti. Questo approccio per me è essenziale, perché dipingere pensando già ad una declinazione specifica limita la libertà espressiva. Come conseguenza, non tutto quello dipingo finisce su stoffa, semplicemente perché solo alcuni artwork si dimostrano adatti alla riproduzione in serie.

La tecnica

Le opere che scelgo di usare per i tessuti vengono lavorate graficamente per poter essere stampate in continuo, in uno schema detto pattern, che in pratica ne garantisce la ripetibilità su grandi superficie, senza soluzione di continuità. Rielaborandole, cerco di conservare la sensazione visiva dell’effetto pittorico: le trame della carta o della tela non vengono eliminate, così come le sbavature, i difetti, i punti di inchiostro laddove il colore è colato. Ogni pattern così ottenuto viene utilizzato per stampare quantitativi limitati di tessuto, che viene poi confezionato a mano. 

Cosa troverai nello shop

Le pochette Cubotte, le stole di seta e le stole Diplart double-face vengono confezionate a mano e possono differire nei dettagli l’una dall’altra. Poiché la tiratura è limitata, può capitare che un accessorio venga prodotto su richiesta con una fantasia già esaurita. In quel caso, è necessario avere pazienza e attendere i tempi della stampa del tessuto.

Non è detto che i formati attualmente presenti nello shop siano sempre disponibili: ognuno di loro è il risultato di qualche decina di esperimenti e non vengono ripetuti sostanzialmente perché, una volta che ho imparato a fare qualcosa e ho raggiunto il tipo di risultato che mi ero prefissata, prendo subito un’altra strada per migliorarlo.

Paola

Mi chiamo Paola Vagnoli, sono nata Pisa nel 1977, dove ho trascorso i primi anni dell’infanzia. Nascere in Toscana mi ha dato l’opportunità di crescere con la bellezza artistica e naturalistica negli occhi e nel cuore. In seguito, alla mia formazione hanno contribuito i numerosi spostamenti: a causa della professione di mio padre, la mia famiglia si è trasferita spesso, trascorrendo alcuni periodi a Roma e in Sud America, fra Brasilia e Rio de Janeiro, dove vive la mia famiglia, da parte di mia madre.

Sono tornata a Pisa nel 1996 per studiare storia moderna. Innamorata della grafica, mi ci sono dedicata da freelance fin dal 1997. In seguito, ho lavorato soprattutto come UI/UX designer, progettando interfaccia per dispositivi tra i più disparati, dai navigatori GPS Automotive, alla strumentazione avionica, alle app per il mobile.

Nel 2008 sono diventata socia dell’agenzia di Graphic e Software Design di cui sono stata direttore artistico e amministratore fino a settembre 2019, quando ho scelto di lasciare definitivamente per dedicarmi alla pittura a tempo pieno.

Nel 2018 ho fondato Artistante. Appassionata di tessuti e tappezzeria, ho utilizzato la mia esperienza di graphic designer per adattare i miei dipinti alla stampa continua. Realizzo in questo modo tessuti stampati, con i quali confeziono stole e altri accessori.

In tutto ciò, non ho smesso mai di muovermi, ma alla fine sono tornata in Toscana, questa volta definitivamente, nel 2016, stabilendomi a Lucca.

Nel 2019 ho inaugurato la mia prima esposizione personale dal titolo “Ciclo Nordico”, a cura della galleria BessArte di Lucca.

Cosa c'è di speciale nelle fantasie Artistante?

Oguno di queste fantasie è nata da un'opera pittorica che ho realizzato con tecniche diverse: dall'acrilico su tela all'acquerello, dal disegno digitale alla penna su carta. Non sono fantasie create per la moda, sono create per l'immagine in sé e per l'esperienza sensoriale che ne deriva.

Nel mio percorso di sperimentazione artistica, l'abbinamento dei colori è più importante delle forme: per questo, le mie fantasie suscitano reazioni istintive. Ma questo non deve trarre in inganno, perché la creazione non è mai pura ispirazione e improvvisazione: richiede ricerca e disciplina.

Perché comprare artigianato artistico?

Un oggetto fatto a mano è unico e racchiude in sé un'esperienza che nessun oggetto seriale è in grado di regalare. Viene prodotto per il piacere di pochi, spesso di una sola persona, che lo ama perché lo sceglie, quell'unico oggetto fra mille, e lo sente davvero suo. 

L'atto stesso della scelta è fra i più appaganti: un oggetto artistico è l'unico che, quando ti viene sottoposto, ti permette di mettere in campo tutto il tuo senso critico, il tuo bagaglio culturale e la tua personalità.

Che cos'è l'Arte e in che modo ti riguarda?

L’Arte è adesione tra le nostre scelte quotidiane e la piena soddisfazione estetica contenuta in un gesto che compiamo o in un oggetto che scegliamo di possedere.

L’Arte non è nell’opera in sé, ma nell’esperienza: è il significato dell’esperienza stessa, è ciò che rende “nutriente” per lo spirito un gesto, piuttosto che un altro.

Ricordati che sei un essere artistico: la pittura è nata prima della scrittura, forse ancora prima del linguaggio complesso. È nata per tramandare il senso di apparteneza alla comunità e l'uomo l'ha sempre usata per sentirsi meno solo.

La Newsletter Artistante è differente.

Questa è una newsletter interattiva: coinvolgo i miei iscritti nei miei progetti, perché da loro ricevo sempre i suggerimenti migliori. Mi piace leggere le loro opinioni e li coccolo con omaggi e viaggi pindarici nel mondo dei colori. Questa è una piazza, con una giostra, un'edicola, qualche panchina e, ovviamente, un'esposizione d'arte itinerante.

Grazie!