fbpx
Artistante, arte e marchio slow fashion accessori moda, shop online

A me pare sempre di ricominciare da zero, di dover trovare un mio modo di esprimermi, tutto da capo, invece dico sempre le stesse cose, allo stesso modo. E non è male, in fondo.

Insomma, c’è un filo conduttore nelle mie opere e, anche se fatico a districarlo, è evidente che mi appartenga. 

Per rintracciarlo, mi aiuta molto vedere i miei quadri appesi in luoghi che non conosco: così, certo immagini di stanze ben arredate e gioco a piazzarci i miei quadri, come in questi fotomontaggi. 

Revisioni critiche di un certo livello

Dopo aver pubblicato su Twitter una di queste foto ambientate, è nato un dibattito sul soggetto di uno dei quadri, che ho deciso di riportare in questo articolo: sia mai che vada perduto.

Nota: @differita sono io

@mirror97
Il coccodrillo che cerca di azzannare la medusa è bellissimo.
@differita
Oddio, davvero, un coccodrillo? Sai che non ci avevo pensato, e invece mi sa che hai ragione. Io l’avevo preso per un lupo.
@luposelvatico
Anche per me era un lupo, e stava azzannando la TV sul tavolino.
@marypercaso
Io ci vedo un lupo su una poltroncina che vuole azzannare il lampadario pensa un pò Faccina che sogghigna con occhi sorridenti.
@differita
Pensa che nella mia testa sarebbe un lupo morto in mezzo ad un bosco in decomposizione, ma il senso è che dove c’è morte c’è vita, che per me è un concetto molto allegro e rilassate.
@mirror97
Comunque ragazzi, è un coccodrillo: ha una zampa squamata e 3 artigli. Per essere preciso è un coccodrillo che ha mangiato un gelato cremino.
@marypercaso
Il cremino te lo appoggio a prescindere.
@differita
Mi sta benissimo il coccodrillo, che ha mangiato un cremino e però è morto di congestione, scusate, non è colpa mia, è che sta nel copione, deve morire. Ma niente paura, rinasce, ovviamente.
@luposelvatico
Riassumendo:

Processing...

Ti è piaciuto questo post?

Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti.

Grazie!